Chat with us, powered by LiveChat

ilevia e Università Sapienza di Roma al lavoro per il progetto “Solar Decathlon Middle East”

Chi pensa che la formazione universitaria passi soltanto attraverso lezioni frontali e studi nozionistici si sbaglia. Le Università oggi offrono diverse occasioni per applicare concetti teorici su casi di studio pratici ed il progetto Solar Decathlon ne è un esempio. Nata nel 2002, Solar Decathlon è una competizione tra team universitari di tutto il mondo che permette agli studenti di approfondire tematiche estremamente attuali come l’integrazione delle fonti energetiche rinnovabili negli edifici e le più innovative tecniche di domotica per la gestione degli impianti e delle apparecchiature domestiche.

La competizione è organizzata dallo United States Department of Energy e prevede la partecipazione di 22 atenei internazionali. Dopo essere state scelte tra oltre 60 candidature, le squadre in concorso hanno due anni di tempo per progettare e costruire concretamente un’abitazione sostenibile ed energeticamente autosufficiente in linea con le attuali esigenze di efficienza, funzionalità, comfort ed economicità proprie dell’architettura del XXI secolo.

I team si impegnano in 10 differenti contest che mirano a fornire una preziosa esperienza pratica nell’ambito dell’energia pulita e che forniranno a una giuria internazionale il metro di misura con il quale valutare ciascun progetto. I criteri di valutazione si basano sulla qualità architettonica, sul sistema costruttivo, sull’efficienza energetica, sul comfort interno, sulla funzionalità delle apparecchiature, sull’integrazione con la mobilità elettrica, sulla sostenibilità ambientale, sull’innovazione tecnologica e sull’efficacia della comunicazione.

L’attuale edizione avrà come cornice il Medio Oriente, nello specifico la città di Dubai. Durante il World Green Economy Summit tenutosi lo scorso ottobre 2016, la Dubai Electricity and Water Authority, coinvolta nel lavoro svolto dal Dubai Supreme Council of Energy, ha annunciato i nomi degli atenei candidati a concorrere al Solar Decathlon Middle East 2018. Tra i team selezionati anche quello dell’Università La Sapienza di Roma guidato dal prof. Marco Casini, che si presenta a questo importante progetto accompagnato da 28 sponsor d’eccellenza tra cui ilevia insieme a Microsoft, Enel, Vimar, Philips ed altri ancora.

La fase pratica della competizione ha inizio subito dopo la presentazione dei team selezionati. Da allora le squadre in gara hanno il compito di progettare e realizzare le proprie Solar House e di trasportarle a Dubai nell’ottobre 2018 per la fase finale della competizione dove saranno esposte al pubblico e valutate da una giuria internazionale. La Solar House “ReStart4Smart” del Team Sapienza sarà costruita in Italia a Roma presso il Centro CEFME-CTP e durante la fase di costruzione saranno organizzate visite guidate.

Nella realizzazione della Smart Solar House “ReStart4Smart” del Team Sapienza, ilevia sarà incaricata dell’organizzazione dell’intera rete dati per assicurare la raccolta dei dati e la comunicazione tra tutti i sistemi installati (illuminazione, condizionamento, produzione di energia). La funzionalità, l’efficienza, la sicurezza del sistema costruttivo e degli impianti e la loro integrazione sarà infatti oggetto di valutazione in uno dei 10 contest della competizione.

La scelta del sistema domotico EVE sviluppato da ilevia permetterà inoltre l’utilizzo della migliore tecnologia disponibile sul mercato (come ad esempio il nuovissimo prodotto Amazon Echo) assicurando l’innovazione tecnologica richiesta dal contest e garantendo il miglioramento delle prestazioni e dell’efficienza. Infine, la possibilità data dalla piattaforma EVE di controllare tutte le funzioni e le apparecchiature domestiche attraverso interfaccia grafica per smartphone e tablet completa (ad oggi) il contributo che ilevia apporterà al progetto.

Da oggi e per più di un anno lavoreremo dunque a stretto contatto con l’Università Sapienza di Roma per la realizzazione di questo ambizioso progetto che ci vedrà a Dubai nell’ottobre del 2018. Come azienda non possiamo che essere orgogliosi di essere sponsor per la costruzione di una Smart Solar House che utilizza solo le migliori tecnologie italiane e che si candida ad essere la migliore soluzione abitativa per il futuro. Insieme al Team Sapienza invitiamo tutti a seguire le evoluzioni di questo interessantissimo e coinvolgente progetto, confidando, oltre che a partecipare, di riuscire a vincere la competizione.

 

Ulteriori link:
www.restart4smart.com
www.solardecathlonme.com

 

Share:

Categories

Facebook Feeds

[custom-facebook-feed]

EVE ed Amazon Echo, il comando vocale per la tua casa

In calendario per questo 2017 c’è un fitto programma di novità che impreziosiranno ulteriormente la piattaforma EVE, utilizzata sia in chiave domotica sia IoT (Internet of Things). Solo poche settimane fa, con la presentazione di un progetto altamente innovativo durante l’inaugurazione ufficiale del nuovo Microsoft Technology Center di Microsoft Italia a Milano, abbiamo reso nota l’integrazione dell’assistente vocale Microsoft “Cortana” ed oggi, annunciamo con grande entusiasmo anche l’integrazione dei dispositivi Amazon Echo.

Gli altoparlanti smart di Amazon (Amazon Echo, Echo Dot e Amazon Tap) equipaggiati con la tecnologia dell’assistente vocale Alexa, stanno per fare il loro debutto anche in Italia (attualmente disponibili solo in altri tre Paesi) ed il sistema di supervisione domotica EVE è già pronto ad accoglierli. I colossi mondiali del digitale, Microsoft, Google, Apple ed Amazon, si sfidano ormai da diverso tempo a divenire ognuno il riferimento per l’interazione con la tecnologia all’interno dell’ambiente domestico ed ilevia ne segue attentamente la scia per assicurare ai propri clienti un prodotto sempre tecnologicamente innovativo.

Oltre all’accesso ai servizi originariamente integrati (play di musica, accesso ad informazioni, notizie, previsioni meteo, e molto altro), la nuova abilità acquisita dal sistema di supervisione domotica EVE conferisce ai suoi utilizzatori la possibilità di controllare il proprio impianto domotico attraverso comandi vocali semplici ed intuitivi. I clienti EVE di Stati Uniti, Regno Unito e Germania potranno già da ora utilizzare la propria voce per controllare singoli dispositivi (luci, termostati, allarmi e multimedia) o per attivare scenari preimpostati da parte dell’installatore per agevolare la routine quotidiana. Utilizzare Alexa è facile, è sufficiente fare una richiesta per controllare tutto il vostro mondo, anche attraverso smart watch.

Dite per esempio “Alexa, chiedi ad EVE di accendere serata relax” per attivare la scena programmata che abbasserà le luci in salotto, regolerà il termostato, e accenderà la TV sul canale preimpostato – il tutto con un singolo comando vocale. O ancora, “Alexa, chiedi ad EVE di spegnere casa” il comando in grado di arrestare casa spegnendo tutte le luci, abbassando il termostato in modalità notte, e bloccando le porte attivando l’allarme. Insomma, Alexa sarà in grado di far eseguire ad EVE qualsiasi azione voi vorrete, anche su singoli dispositivi, come il controllo dell’intensità di un punto luce specifico.

L’evoluzione tecnologica sembra correre davvero molto rapidamente. In particolare quello dell’intelligenza artificiale applicata alla domotica, cuore delle case «smart», è uno dei filoni più caldi dell’industria elettronica, ed è per questo che noi continueremo a monitorare non solo i grandi innovatori digitali ma anche i produttori elettronici presenti su tutto il panorama mondiale per permettere agli utilizzatori di EVE, e agli utilizzatori dei sistemi domotici controllati da EVE (Vimar e BTicino), di accedere a tutta l’innovazione tecnologica che il nostro tempo può offrire per una personalizzazione totale del proprio ambiente domestico.

 

Condividi:

Migliaia di sistemi audio e video ora al servizio del tuo impianto domotico

Quest’oggi coloro che hanno scelto di affidarsi al sistema domotico EVE per la gestione e la supervisione della propria abitazione o del proprio ufficio hanno una ragione in più per cui essere felici perché c’è un’importante novità! È infatti ufficiale la notizia relativa alla possibilità di gestire gran parte dei sistemi audio / video attualmente in commercio come Smart Tv, Hi-Fi, Home Theatre dei noti brand del settore come Samsung, Bose, Sonos, Panasonic, Yamaha, Sony, Onkyo e molti altri.

Grazie alla nuova integrazione del protocollo di comunicazione standard UPnP (Universal Plug and Play) utilizzato già da molti anni nella maggior parte dei prodotti per il mercato Consumer (4 miliardi di prodotti, stima del portale ufficiale DLNA), il sistema domotico EVE è ora in grado di controllarli tutti attraverso un’unica App. Non solo, vi è un altro aspetto molto interessante ossia la possibilità di allargare l’esperienza multimediale alle altre funzionalità dell’impianto domotico.

Facciamo qualche esempio concreto: ci svegliamo la mattina e solo dopo aver acceso la luce o aver sollevato una tapparella inizia delicatamente a sentirsi in sottofondo la nostra musica preferita. O ancora, l’intensità delle luci della nostra sala cinema si affievolisce automaticamente non appena il film in programma sta per iniziare. Il film si interrompe momentaneamente, le luci si riaccendono e/o riceviamo una notifica se qualcuno suona alla nostra porta. Fintanto che la nostra soluzione smart home consente ai sistemi installati all’interno dell’impianto di “parlare” tra loro, l’installatore può “insegnare” loro ad agire in base alle nostre preferenze in modo autonomo.

Oltre al controllo delle funzioni di base (il “Play” di qualsiasi contenuto multimediale preso da una qualsiasi fonte, internet o sorgente fisica, e riprodotto su un dispositivo di destinazione (speaker), lo “Stop”, la “Pausa” e la regolazione del volume) è possibile determinare la riproduzione di contenuti multimediali in base all’interazione con interruttori, all’attivazione di timer e/o sensori di luce e movimento. Perchè non pensare ad esempio di simulare la tua presenza in casa riproducendo musica (o rumori) se ne viene violato l’accesso in tua assenza?

Questa è una novità che interesserà molto gli attuali utilizzatori del sistema di supervisione domotica EVE, ma coloro che dispongono di un diverso impianto domotico, Vimar By-Me o BTicino MyHome ad esempio, ne siano altrettanto felici poiché tutto questo è già disponibile anche per loro.

 

Condividi:

ilevia al Salone del Mobile 2017 | Workplace 3.0

Il mondo del lavoro sta assistendo a una rapida evoluzione perché l’idea stessa di lavoro sta cambiando: nuove modalità necessitano differenti spazi di lavoro. Workplace 3.0 è la nuova area espositiva del Salone del Mobile dedicata esclusivamente all’ufficio, al design e alla tecnologia per la progettazione dello spazio di lavoro, che conferma la sua nuova vocazione: esplorare inedite modalità, forme e soluzioni per gli ambienti di lavoro “del futuro”, in cui fattore umano e tecnologie intelligenti ricoprono un ruolo cruciale.

In mostra le proposte migliori per progetti di fornitura, aree di accoglienza e di lavoro. La manifestazione ospiterà numerose aziende espositrici che sviluppano soluzioni in linea con i nuovi modi di lavorare e le nuove esigenze progettuali per “abitare” gli spazi di lavoro.

Tra queste anche Tecno S.p.A., il nostro Business Partner per lo sviluppo di soluzioni Smart Work che dal 1953 progetta e produce mobili innovativi concentrandosi su design e materiali di qualità. L’impegno di Tecno verso un innovativo percorso dedicato agli ambienti ufficio si concretizza nella proposta di esperienza da vivere all’interno dello stand con cui l’azienda si presenta all’edizione 2017.

Connettività, intelligenza, e benessere digitale si accompagnano ai concetti di versatilità, flessibilità e comfort nel definire la nuova frontiera verso cui Tecno spinge la propria ricerca. Il nuovo progetto io.T introduce la connettività negli oggetti “ufficio” rendendoli intelligenti, confermando Tecno leader indiscussa del settore grazie al percorso tecnologico che l’azienda sta proseguendo.

Workplace 3.0 non è dunque una semplice rassegna ma il punto di partenza per stimolanti idee di sviluppo in grado di rispondere al cambiamento e alle esigenze del mercato. Un giorno il tuo spazio di lavoro farà molte più cose, anche in maniera migliore. Vieni a scoprirlo prima di quanto pensi al Salone del Mobile a Milano dal 4 al 9 Aprile 2017 con noi e Tecno S.p.A..

 

Workplace 3.0 | Salone Ufficio
Hall 22 – Stand E27/F20
4 – 9 Aprile 2017
Milano

 

Condividi:

Smart Working by ilevia al Microsoft Technology Center

Inaugurata ieri, Microsoft House è la nuova sede della società Microsoft Italia a Milano che apre nel cuore della città. È uno spazio aperto e integrato con l’ambiente esterno, pensato per accogliere chi arriva e riflettere il valore della open innovation. Il concetto è quello di una ‘casa aperta all’innovazione’, uno spazio per la collaborazione tra le persone e per il confronto per aziende e cittadini sulle opportunità offerte dal digitale. La Microsoft House di Milano punta ad essere anche un centro di riferimento per i giovani che vogliono sviluppare l’innovazione in Italia e un laboratorio per tutti dove sperimentare il futuro per la crescita economica e sociale del Paese.

L’edificio si sviluppa in sei piani fuori terra, di cui tre sono aperti alla città: il piano terra ospita lo showroom, dedicato al grande pubblico aperto sette giorni su sette per tutti coloro che vogliano sperimentare le tecnologie. Al primo piano si trova il Microsoft Technology Center, un centro per aziende, startup, professionisti. Al quinto piano si trova The Loft, un ambiente più riservato pensato per ospitare eventi di rilievo e importanti momenti di business. L’innovazione è l’elemento che collega tutti gli ambienti: dalla reception virtuale a sistemi avanzati di video conferenze, dalla domotica a sensori IoT fino a nuovi strumenti di collaborazione.

E dove c’è innovazione è presente anche ilevia. L’azienda di Bassano del Grappa dall’orgoglio tutto italiano, operativa già da diversi anni nel campo della Home & Building Automation a livello internazionale, è stata scelta per sviluppare un progetto altamente innovativo affinchè potesse essere esposto in pianta stabile nel tempio dell’innovazione per eccellenza. Infatti, ilevia non è solo attenta allo sviluppo di una moderna tecnologia utilizzabile in ambiente domestico, ma bensì ad una soluzione duttile, potente ed applicabile anche in ambito lavorativo per consentire l’ottimizzazione dei processi ed il miglioramento del confort su tutti i livelli.

Nasce allora un nuovo mercato, quello dello Smart Working, ed ilevia ne propone un assaggio presso il nuovo centro tecnologico Microsoft grazie alla collaborazione di altre due importanti aziende: Tecno S.p.A., dal 1953 crea architetture interne, progetta e produce mobili innovativi concentrandosi sulla qualità del design e dei materiali e Rancilio Group S.p.A., società italiana, oggi multinazionale, con una lunga tradizione nella produzione di macchine da caffè professionali. L’esperienza disponibile all’interno della Microsoft House a Milano è studiata per dimostrare come qualsiasi oggetto intorno a noi può diventare intelligente, capace di riconoscere gli utilizzatori, le loro abitudini, adattarsi alle esigenze degli utenti, suggerire soluzioni o elaborare nuovi servizi.

Tecnologie coinvolte nel progetto:

  • Cortana, l’Assistente personale virtuale di Microsoft
  • Microsoft Cognitive Services API
  • Macchine per caffè Rancilio S.p.A.
  • Arredi Intelligenti Tecno S.p.A.
  • Gateway EVE ILEVIA

Presenti in foto (da sinistra verso destra):

Andrea Padovan – CEO ilevia, Mario Burattino – CFO Rancilio Group, Roberto Filipelli – Head of IoT Strategy Microsoft Dx Division, Giorgio Rancilio – President & CEO Rancilio Group, Andrea Cardillo – Italy MTC Director

Esperienza fruibile presso il Microsoft Technology Centre

Parte 1: nel CRM aziendale è presente un elenco di clienti Gold che da qualche tempo non vengono invitati in Microsoft. L’utente decide di selezionare un cliente VIP e da CRM apre direttamente la finestra di Outlook Calendar dove crea un nuovo appuntamento e invita sia il cliente sia la sala meeting situata nella Microsoft House.

Essendo un cliente VIP l’utente di Outlook puo’ decidere quali caratteristiche della sala riunioni impostare per il meeting: ad esempio specificando il livello di privacy desiderato (con il flag “private” di Outlook al fine di preparare l’ambiente con vetrate delle porte interne opacizzate) e il livello di luce desiderata (con il flag “importance” di Outlook che puo’ essere alta, normale o bassa). Inoltre sarà possibile gestire la temperatura tramite un Surface Pro posto sul tavolo in sala riunioni.

Parte 2: quando l’utente entra nella sala e viene riconosciuto come il responsabile del meeting l’ambiente inizia ad interagire predisponendosi all’inizio dell’evento: le vetrate si opacizzano garantendo la privacy richiesta e il Surface Pro sul tavolo propone i comandi del caso con scenari preimpostati. È presente un ulteriore livello di autenticazione sul piano individuale per garantire la sicurezza nell’utilizzo dei servizi. Ogni postazione attorno al tavolo della sala incontri autenticherà l’utente con l’utilizzo del proprio badge personale. Se autorizzato, l’utente può prendere possesso della sua postazione con i relativi permessi a lui concessi.

Parte 3: pausa caffè: la macchina da caffè Rancilio con integrata Cortana, la personal assistant virtuale di Microsoft è in grado di riconoscere i volti dei soliti utenti e chiede se deve servire il caffè preferito da ogni utente a conferma segue l’erogazione. Se invece l’utente è nuovo o sconosciuto chiede il tipo di caffè desiderato e poi lo eroga.

 

Condividi:

ilevia at the Microsoft House Opening

Apre oggi Microsoft House il nuovo indirizzo per l’innovazione in Italia. Apertura, collaborazione, flessibilità e innovazione: questi i pilastri alla base della Microsoft House, la nuova sede di Microsoft Italia inaugurata oggi a Milano nel dinamico quartiere di Porta Volta.

Microsoft House punta ad accogliere nel 2017 oltre 200.000 visitatori, 10.000 professionisti, 4.000 studenti e 1.000 dirigenti scolastici, con l’obiettivo di mettere a loro disposizione tecnologie, competenze, momenti di formazione e occasioni di confronto sulle opportunità del digitale. Microsoft House sarà infatti uno spazio aperto alla collaborazione tra le persone, un luogo di confronto per aziende e cittadini sulle opportunità offerte dal digitale, un hub per i giovani che vogliono sviluppare l’innovazione in Italia e un laboratorio per tutti dove sperimentare il futuro per la crescita economica e sociale del nostro Paese.

L’innovazione è l’elemento che collega tutti gli ambienti: dalla reception virtuale a sistemi avanzati di video conferencing, dalla domotica a sensori IoT fino a nuovi strumenti di collaborazione che rendono la Microsoft House un concreto esempio di edificio 4.0.

Al primo piano dell’edificio si colloca il Microsoft Technology Center, un centro esperienziale progettato come luogo di condivisione per fare vivere alle aziende, alle startup, ai professionisti, scenari d’innovazione e per aiutarli a comprendere come la tecnologia possa generare concreti vantaggi di business. ilevia è stata scelta per portare la propria tecnologia come esempio di innovazione proprio presso il Microsoft Technology Center.

 

Microsoft House
Viale Pasubio, 21 Q.re Porta Volta
Opening: 15th February, 2017
Milan

 

Condividi: